Puntata 115 del 08/05/2021:
L'Investitore Intelligente e il fisco

FC Consiglia è la mia nuova newsletter. Ogni 7 giorni un Consiglio finanziario dal sottoscritto; una brevissima sintesi di un libro che ho appena letto (o che penso sia indispensabile); in più il link ad un articolo che mi è piaciuto molto.

E la Citazione Finale.

Buona lettura.

1. FC Consiglia (115)

L'Investitore (davvero) Intelligente DEVE essere informato (ed aggiornato) su tutte le questioni fiscali (norme, leggi, regolamenti etc etc) che riguardano, anche lateralmente, i propri investimenti.

Parlando d'investimenti azionari, per esempio, deve sapere come funzionano le imposte sul capital gain e quelle sui dividendi. Come (e in che tempi) si possono compensare minusvalenze e plusvalenze.

L'Investitore (davvero) Intelligente deve conoscere la differenza fra "regime gestito, amministrato e dichiarativo" e tra possedere un portafoglio azionario come persona fisica o come persona giuridica ... Etc etc etc.

Le questioni fiscali non sono (soltanto) adempimenti noiosi da lasciare in mano alla banca oppure al commercialista. Al contrario: sono scelte strategiche in grado di lasciare il segno, in più o in meno, sui nostri rendimenti di medio e di lungo termine.

Un segno spesso indelebile.

Volete imparare ad Investire con Fw e il sottoscritto? Passate una mezzoretta con me (Gratis) cliccando qui.

2. Il mio libro della settimana (115)

P. Cangelosi (N. Tocci): L'uomo e il maestro

(Edizioni e/o)

Leggere biografie è una mia grande passione, da sempre.

Conoscere in dettaglio la storia della vita di grandi personaggi aiuta a capire meglio gli esseri umani, anche quelli straordinari. E permette di scoprire (ed evitare) errori sempre in agguato, e di essere messi a parte delle soluzioni (giuste o sbagliate) di donne ed uomini veri.

Il libro che ho appena letto racconta la vita di una persona assai poco conosciuta e della quale probabilmente sentirete fare il nome per la prima volta.

Eppure sono certo che interesserà ed appassionerà voi come ha fatto con me.

"L'uomo e il Maestro" è la storia della vita di Paolo Cangelosi, maestro (Sifu) di Arti Marziali raccontata in prima persona per la prima volta, assieme alla sua allieva Nathalie Tocci.

La storia ha qualcosa di favoloso che nasce da questo inatteso incontro avvenuto all'inizio degli anni Settanta nella vecchia Genova, tra un bambino italiano "qualunque" e un enigmatico cinese che nasconde, dietro la veste dell'artigiano in una falegnameria, una vita di scontri e fughe e misteri.

Il vecchio maestro cinese intuisce la determinazione e il talento del piccolo Paolo e lo sottopone a una durissima scuola di sacrifici per temprarne il carattere e insegnargli la via all'equilibrio interiore.

Sarà un percorso incredibile, Paolo dovrà superare prove durissime e incontrerà personaggi straordinari. Soprattutto quando ancora ventenne sbarcherà in una Cina ancora molto chiusa agli occidentali e affronterà combattimenti nei quali rischierà più volte di perdere la vita.

Ma avrà anche esperienze fondamentali come l'amicizia con alcuni grandi Maestri di Arti Marziali e altre prove fisiche e spirituali che forgeranno il suo carattere."

3. L'articolo della settimana (115)

A quanto pare non sono l'unico a cui il libro di Cangelosi è piaciuto molto.

Vi propongo la bella recensione di Simone Regazzoni per “La Stampa – Tuttolibri”:

"Quando l’onda dei film di Bruce Lee travolge l’Occidente il Kung Fu, quasi sconosciuto fino ad allora, diventa una vera e propria moda, e generazioni di ragazzi sognano di imparare a prendere a calci la vita. Siamo nei primi anni Settanta.

Tra questi ragazzi c’è un giovane di quattordici anni che, a differenza dei suoi coetanei, si allena già da tre anni nel Kung Fu ma non ama la «giocosa superficialità» delle palestre di arti marziali.

È determinato, serio, e sa ciò che vuole. Ogni giorno entra in una falegnameria nei vicoli di Genova e si addestra con un uomo che tutti chiamano «Cina». L’uomo è un falegname cinese: il suo nome è Fu Han Tong, ed ha accettato di insegnare Kung Fu a un ragazzino che non è spaventato dalla durezza di quell’addestramento quotidiano con il suo Sifu, Maestro."

4. La citazione finale (115)

"Una mente intelligente è quella che è in costante apprendimento."

(Bruce Lee)

A rileggerci il prossimo week end!

Vostro


Offerta riservata ai lettori di FC Consiglia:

Ultimo Podcast pubblicato:
Elenco delle puntate