Ogni 7 giorni un Consiglio finanziario dal sottoscritto; una brevissima sintesi di un libro che ho appena letto (o che penso sia indispensabile); in più il link ad un articolo che mi è piaciuto molto.

E la Citazione Finale.

Buona lettura.


1. Come sarà il 2022 per gli Investitori? (puntata 145 del 04/12/2021)

Il 19 ottobre 2009 scrivevo questa newslettera che forse avete già letto anche voi.

Parlava di due faccende chiave che vorrei sottolineare ancora:

La prima: L'importanza di essere Maratoneti invece che centometristi. Vale ancora di più se parliamo di soldi e investimenti.

La seconda: Il pericolo, molto grave, che corrono i vostri soldi se ve ne state indifferenti a guardare gli anni che passano senza fare nulla. Pericoli che abbiamo visto in diretta per i clienti delle varie 'MPS, Banca Etruria, Banca Marche etc etc.

Pericoli ancora più gravi con l'inflazione che monta.

Vi ripropongo la mia lettera evidenziando tra parentesi quello che è poi accaduto, per farvi vedere, molti anni dopo, come le cose siano andate. E per farvi di nuovo la domanda: come sarà il 2022 per gli Investitori?

Buona lettura.

-FC Gli "investitori centometristi" hanno la memoria sempre molto corta, per questo buttano via i loro risparmi dopo aver lottato per metterli via.

Sono sicuro che non si ricordano come vedevano il futuro all'inizio del 2009.

Gli rinfresco la memoria: lacrime, sangue e distruzione.

Per questo, come al solito, hanno fatto la cosa più sbagliata: hanno venduto le loro azioni e si sono tenuti i soldi sul conto corrente.

E in certi casi a rendimenti perfino negativi.

Gli InvestitoriIntelligenti, i Maratoneti, hanno invece fatto la cosa giusta, di nuovo.

Hanno preso lauto profitto nell'estate del 2008 sui titoli che cominciavano ad essere sopravvalutati, poi hanno atteso un po', tranquillamente.

Quindi hanno inserito in pfolio, con regolarità e Metodo, business solidi e in crescita nella primavera del 2009, quando le Borse hanno toccato il minimo storico e gli 'addetti ai lavori' vedevano la fine del mondo.

Il risultato della loro Maratona è sotto gli occhi di tutti.

(Nel frattempo, nel 2021 che doveva di nuovo essere un anno di crisi, il profitto composto di IBII è diventato +802%, l'indice Ftse Mib è a -27%).

E' successo agli abbonati Premium di Fw, ai Maratoneti che prestano fede solo alle informazioni e alle strategie di chi è davvero indipendente e non deve vendervi nessun fondo d'investimento o strano prodotto finanziario.

E' successo a chi dal 1999 crede soltanto nei 5 principi della Finanza Democratica:

1 Nessuno può curare il nostro denaro meglio di noi;
2 Imparare ad investire è molto semplice e non serve essere laureati in economia e scienze finanziarie. Basta essere correttamente informati da chi è Strutturalmente Indipendente e non deve vendervi nessun tipo di prodotti finanziari. Basta saper fare addizioni, sottrazioni, moltiplicazioni, divisioni, percentuali, e medie;
3 Grazie ad Internet, è facile e costa molto poco investire da soli e senza intermediari. E’ sufficiente aprire un conto bancario on line e le commissioni sono basse e alla portata di tutti gli investitori.
4 Investite solo in quello che capite e conoscete.
5 Non fidatevi di nessuno che vi proponga cose in contrasto con i punti 1, 2, 3 e 4.

La memoria corta combina terribili disastri al portafoglio e ingrassa i banditi della finanza barbara, gli avvoltoi di sempre.

Ma, direte voi, il passato è passato. E adesso? Come sarà il 2022 per gli investitori?

La previsione è semplice. Ci saranno, di nuovo, due 2022 e due tipi di investitori.

Il primo tipo:

Gli "investitori centometristi", quelli fermamente convinti che l'investimento sia solo una questione di fortuna o sfortuna, prontissimi a buttarsi a capofitto nella prossima avventura finanziaria, nella prossima decisione avventata presa ascoltando la dritta di un "amico che sa".

Il loro vero nome è scommettitori non investitori.

Il secondo tipo:

Gli Investitori Maratoneti, quelli che sanno distinguere un business buono e non caro da un business indebitato e senza futuro, quelli che non si fanno mai, per nessuna ragione, illudere da chi propone prodotti finanziari incomprensibili e capaci di produrre profitti solo per chi li vende.

Inutile dire proprio a voi che i centometristi perderanno anche nel 2022 e i Maratoneti vinceranno ancora nell'anno nuovo.

E sarà così sempre, per tutti gli anni che verranno.

Un consiglio finale: se siete novizi di FinanzaWorld partecipate Gratis al Meeting della Finanza democratica on line col sottoscritto, cliccando subito qui.

E' uscito il nuovo Episodio di INVESTITORI INTELLIGENTI ... Attenti a questi 2!

2. Il mio libro della settimana (145)

Federico Faggin: Silicio. Dall'invenzione del microprocessore alla nuova scienza della consapevolezza

(Mondadori)

Nei miei corsi universitari alla Sapienza e alla IULM ho sempre inserito una Storia del Simulmondo.

Una cronologia ragionata delle date, delle tecnologie, e soprattutto delle persone che hanno ispirato i grandi cambiamenti che stiamo vivendo.

Una delle persone che ho sempre voluto presentare con più attenzione e dettaglio è Federico Faggin.

Nato 77 anni fa a Vicenza, si è trasferito negli Stati Uniti nel 1968 e da quelle parti ha fatto cose assai significative: microchip e touchscreen giusto per fare due esempi decisivi.

Il libro che vi raccomando questa settimana è la sua autobiografia. Scoprirete molte cose notevoli ed ispiranti.

Certe vite insegnano molto di più di anni all'università.

"Scrivere la mia autobiografia mi ha fatto rivivere le esperienze più significative della mia vita e riflettere sulle molte persone che hanno avuto un impatto importante nel mio percorso.

Mi sono così reso conto che ho imparato non solo da coloro che mi hanno voluto bene, ma anche dalle persone che mi hanno osteggiato."

Federico Faggin è lo Steve Jobs italiano, un idolo, un eroe, per tutti gli scienziati e appassionati di tecnologia. Nato a Vicenza e poi trasferitosi nella Silicon Valley, con le sue invenzioni, dal microprocessore al touchscreen, ha contribuito a plasmare il presente che tutti conosciamo.

In questa autobiografia racconta le sue quattro vite, dall'infanzia ai primi lavori, dalla controversia con Intel per l'attribuzione della paternità del microprocessore, fino al suo appassionato impegno nello studio scientifico della consapevolezza.

Quattro vite densissime, di successi e battute d'arresto, di scoperte e cambiamenti, di amici e nemici, che Faggin ripercorre passo dopo passo e arricchisce di aneddoti riguardanti la sua vita privata e di approfondimenti sulle tecnologie inventate.

"Sono nato a una nuova vita ogni volta che, osservando il mondo da insospettati punti di vista, la mia mente si è allargata a nuove comprensioni. Sono nato a nuove vite quando ho smesso di razionalizzare, ho ascoltato la mia intuizione e mi sono aperto al mistero."

3. L'articolo della settimana (145)

In questi giorni sto pensando di cambiare automobile.

Diesel, benzina o piuttosto ibrida (ce ne sono tre versioni), o magari già elettrica?

Non è mica semplice decidere, ma questo lo sanno tutti. Una cosa a cui pensano in pochi invece è la ricaduta che queste scelte avranno sull'industria italiana dell'automobile, la quale impiega (ancora) ben 274.000 persone.

Ecco un bell'articolo (approfondito) sul tema, della mia collega all'Università IULM Milena Gabanelli. Magari scoprite pure che auto comprare ...

"Siamo entrati nella grande era della transizione ecologica e in molte fabbriche si stanno facendo gli scongiuri. In assenza di un piano di riconversione rischiano di essere spazzate via dal mercato. Prendiamo un’eccellenza italiana: la filiera dell’automotive.

Non ci sono solo Stellantis, Ferrari e Lamborghini, ma ben 2.200 imprese della componentistica, che forniscono tutti i più noti marchi dell’auto, dove lavorano 161 mila persone. Per fare un esempio: circa il 30% delle auto tedesche è fatto con parti prodotte in Italia..."

4. La citazione finale (145)

"Il Maestro è felice di servire da esempio e non d'imporre la sua volontà."

(Tao Te Ching)

A rileggerci il prossimo week end!

Vostro


Offerta riservata ai lettori di FC Consiglia:

Ultimo Podcast pubblicato:

Ascolta o iscriviti su:

Apple Podcast

Google Podcast

Spotify

Spreaker

iHeart Radio

Deezer

Podcast Addict

Elenco delle puntate: